33. AIELLO: il paese, la storia. Comune di Aiello del Sabato

30,00


Copertina posteriore

Prefazione

Il lavoro di Lucio Fiore è pregevole sotto ogni aspetto, sia storico che analitico e letterario. Egli esamina il ruolo religioso, culturale e sociale che il nostro Comune di Aiello del Sabato ha svolto nel corso dei secoli. È una ricerca ricca di nuove notizie e documenti inediti che apre un filone nuovo per la storia della nostra terra, evidenziando le seppur scarse citazioni storiche che hanno portato alla crescita e alla nascita di Aiello e delle sue frazioni.
Non si tratta solo della storia della vita di un borgo, ma tutta l’opera è relazionata alla evoluzione della vita civile di Aiello. Le numerose descrizioni di fatti ed episodi, finora poco noti ai più, vengono presentati in tutto il loro splendore e ad ognuno di essi viene ridata la legittima considerazione. C’è tanta forza di valori in questi ricordi da ritenere i nostri avi dei veri pionieri nel periodo meno florido della nostra storia, i cui frutti forse solo oggi si constatano e vanno a caratterizzare un aspetto qualificante del nostro popolo su cui poggia la coscienza civile.
Merito indiscusso di Lucio Fiore è l’aver focalizzato la vita del borgo e la vita della gente comune, come quella degli esponenti politici locali, quando erano illuminati e quando hanno combattuto al fianco del popolo, quando hanno fatto sopravvivere, nel bene o nel male, questo insostituibile baluardo di fede e cultura, garantendo l’indipendenza e l’autonomia al nostro piccolo paese. Siamo coscienti che la storia più recente di questa secolare struttura non è stata sempre esaltante, malgrado lodevoli intenzioni spesso declamate, ma preferiamo evidenziare che, almeno noi, oggi, siamo depositari di un messaggio di crescita ed operosità che ci deriva dalla nostra storia.
A Lucio Fiore l’Amministrazione Comunale è grata per la forza di volontà, l’impegno e le capacità di volere trasmettere alle generazioni future, umilmente e con spirito di servizio, questo testimone di generosità ed operosità. Dalle sue fatiche possano derivare motivazioni serie per quanti intendono studiare il passato per programmare un futuro migliore.
Al Forum della Gioventù di Aiello va riconosciuto un plauso per l’impegno persistente nel voler patrocinare la pubblicazione.

Dott. Antonio Felice Caputo
Sindaco di Aiello del Sabato

Description

Presentazione

Dopo una lunga, laboriosa e paziente ricerca d’archivio, che completa quella analoga già effettuata per Tavernola S. Felice, Lucio Fiore presenta la sua storia di Aiello del Sabato, che si affianca, ingrandendola e completandola, a quella del benemerito quanto compianto Mons. Domenico Imbimbo. Piuttosto che perseguire l’obiettivo- assai difficile ad ottenersi- di una ricostruzione generale ed integrale della vicenda storica del paese, Fiore, spinto da una genuina e nobile passione per la propria terra, ha voluto fornire una serie di flash storici su vari momenti, problemi e figure della storia di Aiello. Compito non facile davvero, questo, per la oscura ed umbratile esistenza condotta nei secoli da questo piccolo ma nobile e laborioso paese dell’alta valle del Sabato, così intimamente e profondamente legato alla vita dei prossimi centri maggiori: Atripalda, nel cui àmbito feudale e amministrativo visse per molti secoli, sino al 1807, e Avellino.
Con serietà e onestà intellettuale, Lucio Fiore, rinunciando ad anacronistiche ed artificiose architetture pseudostoriche, ha quindi preferito dar voce ai documenti originali, da lui rintracciati in lunghe e pazienti ricerche in archivi pubblici ed ecclesiastici. Ne emerge il quadro di una storia che solo semplicisticamente e riduttivamente potremmo chiamare “minore”, che ci restituisce in realtà nomi, luoghi ed eventi del passato remoto e recente, sottraendo questo patrimonio di memoria storica all’oblio ed alla dispersione. Per successivi capitoli tematici, l’Autore dà un quadro documentato ed accurato di tutto quanto gli è stato possibile rinvenire sulla vita religiosa, civile, economica ed amministrativa del paese-
In conclusione, il libro si pone come un prezioso strumento di studio e di conoscenza del territorio, indispensabile premessa alla salvaguardia e valorizzazione nonché alla crescita umana, culturale e civile della popolazione che vi vive. Crediamo pertanto fondatamente che la piccola ma attiva e vivace comunità di Aiello del Sabato debba essere grata a Lucio Fiore per la sua benemerita e meritoria fatica.

Prof. Francesco Barra
Università degli Studi di Salerno
Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea in Sociologia
Cattedra di Storia Contemporanea

Dettagli

EAN

9788872970133

ISBN

887297013X

Pagine

96

Autore

Fiore L.

Editore

ABE Napoli

Recensioni

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Recensisci per primo “33. AIELLO: il paese, la storia. Comune di Aiello del Sabato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Editorial Review

Introduzione

 

La storia si presenta a noi giovani come qualcosa di lontano anni luce. Abituati a freddi manuali scolastici che parlano di avvenimenti che coinvolgono nazioni ed interi continenti, riesce difficile immaginare che un piccolo paese come il nostro abbia potuto avere un suo ruolo importante. Eppure è così. Dietro la storia “da manuale” c’è la storia vera sottovoce delle piccole realtà come quella di Aiello del Sabato.
Partire dal passato è ricostruire un passato sul quale porre le basi per un solido futuro; conoscerla significa essere coscienti delle proprie origini pur consapevoli per esserne fieri.
I giovani che leggeranno questo libro ritroveranno la vita delle persone che hanno fatto la storia del nostro paese, uomini illustri ma anche gente comune. Ripercorrere la nostra storia servirà a conoscere, rispettare e valorizzare di più Aiello e le sue tradizioni.
Il libro si interrompe ai primi anni del Novecento; questo sia da spinta per noi giovani a continuare le ricerche, spinti da una curiosità non fine a se stessa ma che porti al rispetto e alla valorizzazione delle proprie origini.
Nella nostra piccola realtà sognamo un paese migliore: impegnamoci a “costruirlo”.
Cogliamo l’occasione per ringraziare vivamente l’Amministrazione Comunale che ha voluto un nostro contributo a queste ricerche e che, in ogni occasione, non fa mancare nè la presenza del Forum Giovanile, nè quella dell’intera Gioventù di Aiello.

Virgilio De Girolamo
Coordinatore del Forum

Forum dei Giovani
Mario Cucciniello, Gerardo De Venezia, Domenico Del Gaizo, Alfredo Esposito, Sergio Gaeta, Maria Iandolo, Bianca Imbimbo, Dario Loffredo, Manlio Lomazzo, Mauro Ruggiero, Dario Russo, Nico Russo, Marianna Sanseverino, Giuseppe Santone, Daniele Tecce.